Qual è l’effetto di un bicchiere di vino dopo l’assunzione di metformina?

È generalmente accettabile bere un bicchiere di vino durante l’assunzione di metformina, ma è meglio stare attenti a causa del rischio di acidosi lattica. Inoltre, esiste un rischio di ipoglicemia quando un paziente diabetico consuma alcool, indipendentemente dal fatto che il paziente prende la metformina o meno. I sintomi dell’ipoglicemia comprendono la fame, la vibrazione, il nervosismo, la sudorazione, la vertigini, la sonnolenza, la confusione, la difficoltà di parlare, l’ansia e la debolezza. I sintomi dell’acidosi lattica includono nausea, vomito, iperventilazione, dolore addominale, letargia, ansia, ipotensione, frequenza cardiaca rapida o irregolare e cambiamenti di stato del metallo. Se prendi la metformina o sei diabetica, chiedi al suo medico se è sicuro bere bevande alcoliche.

Metformina

La metformina è un biguanide, un tipo di farmaco orale usato per trattare il diabete di tipo 2 aiutando a controllare la quantità di glucosio nel sangue. Funziona principalmente per ridurre la gluconeogenesis, la produzione di glucosio dal fegato, ma anche aiuta il controllo del glucosio nel sangue aumentando la sensibilità all’insulina e diminuendo l’assorbimento di glucosio nel tratto gastrointestinale. Gli effetti collaterali più comuni della metformina sono la gastrointestinale correlata, ma raramente può verificarsi l’acidosi lattica. L’ipoglicemia è un impatto negativo della metformina quando viene utilizzato da solo.

Acidosi lattica

Il fegato è in larga misura responsabile della compensazione del lattato dal corpo, e quando un paziente prende metformina, diminuisce il tasso di clearance del fegato. Questo fa parte del motivo della correlazione tra l’assunzione di metformina e il rischio di acidosi lattica. Il Dott. Thomas Higgins, un endocrinologo presso il Boulder Medical Center, avvisa la prescrizione di metformina nei pazienti con condizioni che li predispongono all’accumulo di acido lattico. Ad esempio, l’uso di metformina, che non è metabolizzato, ma è stato eliminato mediante secrezione tubulare nelle urine, viene avvertito contro in presenza di insufficienza renale. Quando un paziente con funzionalità renale compromessa prende metformina, la clearance di metformina e lattato è ridotta e può portare ad acidosi lattica.

Alcool e vino

Secondo i centri di controllo e prevenzione delle malattie, un vetro standard di vino è di 5 once. In volume e contiene 3,7 g di alcol. I pazienti che assumono metformina non devono necessariamente evitare l’alcool. Ma a seconda della storia medica del paziente, che può includere condizioni che aumentano la produzione di acido lattico, la prevenzione dell’alcol è prudente. Inoltre, più grandi quantità di alcol – più di un bicchiere di vino, ad esempio – non sono raccomandati.

Alcool e ipoglicemia

Secondo l’Istituto Nazionale del diabete e delle malattie del digestivo e del rene, bere bevande alcoliche può causare ipoglicemia. Ciò è particolarmente vero quando la bevanda viene consumata in uno stomaco vuoto o se vengono consumati quantità eccessive. Il fegato è il sito primario del metabolismo dell’alcool, quindi l’elaborazione dell’alcol può interferire con gli sforzi del fegato per aumentare il glucosio nel sangue. Inoltre, più l’alcool consumato, più tempo impiegherà per il metabolismo del fegato e per eliminarlo dal sistema.