Quali gruppi etnici o razziali tendono ad avere più incidenza di intolleranza al lattosio?

Gli esseri umani sono gli unici mammiferi che continuano a bere il latte dopo aver terminato l’allattamento al seno come neonati. Tuttavia, circa il 60 per cento di tutte le persone si stima di sviluppare l’intolleranza al lattosio, che è l’incapacità di digerire i prodotti lattiero-caseari, secondo un Cornell University News Service. Poiché la mancanza di prodotti lattiero-caseari può portare a carenze nutrizionali, consultare il proprio medico per assicurarsi di essere intollerante al lattosio prima di evitare il latte.

Se si hanno gas, gonfiori, crampi o diarrea dopo aver consumato prodotti lattiero-caseari, potrebbe essere la causa di intolleranza al lattosio. Le persone con intolleranza al lattosio non fanno abbastanza la lattasi, un enzima intestinale che rompe lo zucchero al lattosio nel latte. Ci sono diverse gamme di intensità di intolleranza al lattosio, quindi alcune persone non possono tollerare alcuna latticini mentre altri possono avere fino a 12 oz. Senza sintomi.

È normale che le persone producano meno lattasi all’età, ma determinate razze generano più lattasi rispetto agli altri. Secondo un articolo del maggio del 2002 del “medico di famiglia americano”, alcuni gruppi etnici hanno elevati livelli di intolleranza al lattosio, compresi fino al 100 per cento degli asiatici e degli indiani americani, 60-80 per cento dei neri e 50-80 per cento dei latini. Al contrario, solo il 15 per cento di quelli che hanno origini nord-europee hanno sintomi di intolleranza al lattosio.

Non è chiaro se le popolazioni che possano meglio tollerare la latteria possono farlo perché i loro corpi si adattano al consumo di latticini o perché i loro corpi continuavano a produrre la lattasi indipendentemente dalla dieta. I ricercatori della Cornell University ipotizzano che l’intolleranza al lattosio sia legata all’adattamento dei gruppi ai loro ambienti. Uno studio di Cornell ha concluso che i gruppi etnici con antenati provenienti dai climi che sostengono la produzione di bovini da latte, come l’Europa, possono digerire il latte meglio di quelli con antenati da luoghi che non avevano le condizioni giuste per i bovini da latte. Questi luoghi includono l’Asia e l’Africa.

È difficile determinare il numero di persone con intolleranza al lattosio, quindi la conferenza di sviluppo del consenso di NIH del febbraio 2010 sull’intolleranza al lattosio e sulla salute ha rilevato che alcune statistiche di intolleranza al lattosio potrebbero essere alterate. La conferenza ha spiegato che molti studi sull’argomento hanno utilizzato l’auto-segnalazione. Questo è un problema perché i sintomi dell’intolleranza al lattosio possono essere causati da altre condizioni quali la sindrome dell’intestino irritabile, la colite ulcerosa o la malattia celiaca. Inoltre, non tutti in alcune etnie o razze che prevedono di avere l’intolleranza al lattosio sperimentano i sintomi.

aspetti

statistica

teorie

considerazioni