Cosa si può mangiare per la colazione se la fibra ti fa sentire gonfio?

Non è insolito sentirsi gonfiato quando si mangia la fibra, soprattutto come parte del tuo primo pasto del giorno. Potrebbe essere tentato di rimuovere cibi ricchi di fibre dalle opzioni di colazione per evitare il gonfiore e il disagio. Prima di andare in quel percorso, dovresti capire quale sia la fibra e come beneficia il tuo corpo. Inoltre, la fibra potrebbe non essere il colpevole affatto. Un’allergia al grano e ad altri prodotti a base di grano potrebbe essere la causa del tuo blocco post-colazione.

Fibra e bloccaggio

La fibra è la parte indigestita di molti frutti, verdure e cereali integrali. Aggiunge alla massa le vostre feci e lo mantiene umido in modo che passa facilmente attraverso il tuo corpo. Aiuta anche i grassi e il colesterolo in eccesso da fuori dal tuo corpo attraverso le feci. Anche se è indigesto, i batteri che vivono nel tuo intestino nutrono la fibra. Mentre si nutrono, i batteri rilasciano il gas di metano come prodotto di scarto. Se non consumate la fibra regolarmente, questi batteri non hanno molto da mangiare e non producono molto gas. Se aumentate l’assunzione di fibre, i batteri producono più gas. In un primo momento, questo crea disagio perché il corpo non è abituato all’aumento della produzione di gas. Le tue viscere diventano gonfie perché non sono così efficienti per eliminare l’eccesso di gas. Se continui a consumare la fibra nel tempo, il tuo corpo sarà abituato all’aumento dell’attività batterica, diventa più efficace nell’eliminazione del gas eccessivo e non avrai più gonfiori scomodi.

Grano, Glutine e Bloating

I cibi tradizionali della prima colazione, come i pancake, le cialde e i cereali, sono fatte da farina raffinata e generalmente hanno meno di 1 grammo di fibra per servire. Lo stesso vale per il brindisi bianco, le muffin e le ciambelle. Le uniche eccezioni sono cibi appositamente realizzati per essere ricchi di fibre, come le muffin di crusca o le merci a base di grano intero. Se si verifica disagio intestinale dopo aver mangiato prodotti a base di grano, potrebbe non essere la fibra che causa il tuo problema. Alcuni individui hanno una condizione chiamata malattia celiaca e sono sensibili a una proteina chiamata glutine, che si trova in grano e altri cereali. Questi individui soffrono di gonfiore e di altri disagio intestinale quando mangiano prodotti che contengono questa proteina.

Trovare la causa

Consultare il medico se si verificano gonfiori dopo aver mangiato cibi a base di cereali. Potresti scoprire che la fibra non è il colpevole dopo tutto. Il tuo corpo ha bisogno di fibra per funzionare correttamente e la Mayo Clinic raccomanda almeno 21 g di fibra al giorno per gli adulti. La maggior parte degli americani ottiene solo 15 g al giorno, secondo la Harvard School of Public Health. Se la fibra è veramente il colpevole, è possibile ridurre l’assunzione e poi reintrodurre gradualmente la fibra nella dieta fino a raggiungere i livelli consigliati. Aggiungendo gradualmente la fibra, si consente al corpo di regolare e prevenire il gonfiore. Se la malattia celiaca è il colpevole, è comunque possibile consumare fibre da fonti di nongrain, come frutta e verdura. Il medico aiuterà anche a determinare quali alimenti dovresti evitare, come i prodotti di grano, orzo e segale.

Alimenti per la colazione a bassa fibra

Se vuoi ancora rimuovere la fibra dalle opzioni per la colazione, mangiate alimenti a base di animali quali uova, latticini e carni – questi cibi hanno una fibra nullo. È anche possibile mangiare la maggior parte dei cibi tradizionali di prima menzione menzionati finché si tiene a cibi “bianchi” ricavati da grani raffinati. Se avete patate fritte, assicurati che siano patate bianche senza la pelle, senza verdure aggiunte, come la cipolla o il pepe verde. Evitate le farine d’avena ei prodotti con “crusca”, “grano intero” o “grano intero” nell’elenco dei nomi o degli ingredienti, evitando tutti i frutti e le verdure, tra cui frullati e uva passa in biscotti. Verdure senza fibra. Potete anche bere caffè, tè, latte, acqua e cioccolata calda.