Carenza di vitamina D e lyme

Gli incidenti di malattia di Lyme sono aumentati negli ultimi anni, aumentando la necessità di essere consapevoli di questa grave condizione di salute. Il National Center for Zoonotic Vector-Borne e Enteric Diseases stima che ci sono stati oltre 248.000 casi di malattia riportata da Lyme dal 1992 al 2006. I casi del 2006 hanno superato le cifre del 1992 di oltre il 100 per cento. Mentre la carenza di vitamina D non è altrettanto comune, la connessione e le somiglianze tra le due condizioni richiedono un’indagine più approfondita.

Che cosa è la malattia di Lyme?

La malattia di Lyme è una malattia batterica trasmessa dalle zecche. Se trascorri un sacco di tempo all’aperto, potresti essere vulnerabile, soprattutto se non si applica un ticchettio repellente quando si è in aree pungute o boscose. La malattia si manifesta in primo luogo con il classico rash cutaneo nella maggior parte delle persone, spiega Mayo Clinic. Non trattata, la malattia può portare a debolezza muscolare, dolore alle articolazioni e danni neurologici.

Deficit di vitamina D

Una connessione evidente tra una carenza di vitamina D e la malattia di Lyme è la somiglianza dei sintomi. Una persona carente di vitamina D può avere debolezza e dolore muscolare, non diversamente dalla malattia di Lyme. Tuttavia, un individuo a casa è più probabile che soffre di una carenza dovuta alla mancanza di esposizione al sole che la malattia di Lyme si è contratta mentre all’aperto.

effetti

A causa dei loro simili sintomi, può esserci un legame tra l’assunzione di vitamina D e la prevenzione delle complicanze associate alla malattia di Lyme. Fino al 20% degli individui che contraggono la malattia di Lyme può sviluppare l’artrite, avverte l’Istituto Nazionale di allergie e malattie infettive. Uno studio del 2007 nella rivista indonesiana “Acta medica Indonesiana”, ha scoperto che la vitamina D potrebbe aiutare a prevenire l’insorgenza di artrite associata alla malattia di Lyme.

Fonti di vitamina D

L’esposizione al sole è uno dei modi migliori per ottenere l’assunzione consigliata di 200 UI di vitamina D. Solo 20 minuti di esposizione al sole vi fornirà più della dose giornaliera consigliata di vitamina D, spiega il Consiglio di Vitamina D. Di conseguenza, se sarai fuori, dovrai anche prendere misure per ridurre il rischio di malattia di Lyme.

Prevenzione / Soluzione

Puoi prevenire la malattia di Lyme prendendo misure preventive prima di andare all’aperto. Una prevenzione del bersaglio contenente DEET impedisce le zecche. Le zecche sono più attive durante i mesi più caldi dell’anno, rendendo necessaria la prevenzione ogni volta che si va all’aperto. Anche se non camminate regolarmente in zone erbacee, potresti ancora contrarre la malattia di Lyme anche nel tuo cortile. È possibile rimuovere significativamente le tue possibilità di ottenere la malattia rimuovendo rapidamente le zecche. Mantenere la spazzola a bada nel tuo cantiere rimuoverà anche l’habitat per le zecche e vi darà un grado di protezione.