Perché l’esercizio al mattino è più faticoso che nel pomeriggio

Per alcune persone, un allenamento al mattino è il modo ideale per iniziare la giornata. Per gli altri, quella sessione di allenamento al mattino presto è completamente esausto e terribile. Anche se la crabbiness di mattina potrebbe essere la colpa, la fisiologia del tuo corpo fornisce una spiegazione migliore per perché gli allenamenti del mattino sono più faticosi di allenamenti pomeridiani.

L’esaurimento dell’esercizio al mattino può essere causato da un basso consumo di carburante. Proprio come un motore diesel, il corpo richiede carburante per mantenerlo in movimento. Quando si sveglia la mattina, la cena dalla notte precedente è già stata digerita e la vostra zucchero nel sangue potrebbe essere bassa. Per fornire nuovi combustibili per il tuo allenamento al mattino, mirate a mangiare una buona colazione almeno due ore prima del tuo allenamento. Se si esercita appena dopo svegliarsi e non può fare tempo per la prima colazione, prova a consumare un drink sportivo o uno spuntino leggero almeno 20 minuti prima dell’esercizio. Dimenticare di alimentare il tuo corpo provocherà probabilmente un’estrema lentezza e l’esaurimento. Poiché la maggior parte delle persone ha mangiato molti alimenti entro il pomeriggio, il tuo corpo ha in genere un sacco di carburante per un allenamento di mezza giornata.

Dalla mattina al pomeriggio, la temperatura interna del tuo corpo aumenta alcuni gradi. Anche se questo cambiamento è di solito minimo – circa 2 o 3 gradi – può avere un impatto significativo sul tuo allenamento. Quando aumenta la temperatura interna, i muscoli diventano più flessibili e agili. Di conseguenza, è possibile esercitare per più tempo prima che i muscoli si affaticino. E poiché i polmoni lavorano anche in modo più efficiente durante questo picco di temperatura, tutto il corpo è in grado di gestire un allenamento più lungo e intenso prima che si esaurisca l’allenamento. Se si sceglie di allenarsi al mattino, riscaldarsi e allungare i muscoli accuratamente prima di iniziare allenarsi. Dimenticare di riscaldarsi potrebbe aumentare il rischio di lesioni e impostare un percorso diretto verso l’esaurimento rapido.

Il tuo ritmo circadiano potrebbe anche essere colpa per l’esaurimento che ti senti durante una sessione di allenamento al mattino. Il ritmo circadiano è un ritmo interno del cervello che regola l’intera funzione del tuo corpo. Originari nell’ipotalamo del cervello, questi ritmi silenziosi determinano la temperatura corporea, la pressione sanguigna, i livelli di energia, il metabolismo e il normale programma di sonno-sveglia. Purtroppo, le nostre sveglie del mattino e le frequenti notti tardive tendono a superare questo ritmo naturale. Di conseguenza, il tuo corpo può avere un tempo difficile recuperare la mattina. Se non hai ricevuto una quantità sufficiente di sonno, il tuo ritmo circadiano è ancora lento alla mattina. Di conseguenza, anche i livelli di energia, l’impulso e la pressione sanguigna rimangono instabili.

Le preferenze personali svolgono anche un ruolo importante nella determinazione del tempo ideale per l’esercizio fisico. Per alcune persone, una sessione di esercizi di mattina è il modo perfetto per iniziare la giornata. Per altri, il rolling dal letto e nei vestiti da palestra è una nozione terribile. D’altra parte, alcuni potrebbero trovare un allenamento pomeridiano per essere un modo efficace per alleviare lo stress e costruire energia per il resto della giornata. Per altri, esercitando nel pomeriggio raggiunge i livelli energetici. Il tempo ideale per l’esercizio fisico varia da una persona all’altra.

Rifornimento di carburante

Temperatura corporea

Ritmo circadiano

Preferenze personali