Cosa funzionano i muscoli di salto jack?

Se si presenta abbastanza presto per un evento sportivo, è possibile vedere i partecipanti che eseguono jumping jack, sia collettivamente che individualmente, come parte della loro routine di pre-partita. L’esercizio, che prevede lo spargimento delle gambe e l’arrampicazione delle braccia in testa e la riconversione su salti alternati, aumenta la frequenza cardiaca, stimolando il flusso sanguigno a vari gruppi muscolari in tutto il corpo. Imparare questi gruppi muscolari vi aiuterà a determinare le attività per le quali il jack di salto può essere un efficace esercizio di riscaldamento.

I muscoli gastrocnemius e soleus compongono i vitelli, che si estendono dietro le gambe inferiori. I muscoli si attaccano vicino all’articolazione del ginocchio e si combinano al tendine di Achille per attaccarsi al tallone sul fondo. Collaborano a plantare la flessione della caviglia, che è il movimento che solleva il tallone dal pavimento. I muscoli del polpaccio si contraggono ogni volta che salti durante l’esecuzione di jumping jack e di nuovo ogni volta che atterrai per ammorbidire l’impatto tra i piedi e il pavimento.

Il muscolo mediale del gluteo è il rapitore primario dell’anca, che consente di allontanare le gambe quando si eseguono le prese di salto e il gluteus minimus assiste. Questi sono due dei tre muscoli spesso indicati come glutei. Entrambi questi muscoli si attaccano al taium posto sul bacino su una estremità e il più grande trocantere, la sporgenza ossea all’esterno dell’anca all’altra estremità.

Gli adduttori all’anca comprendono quattro muscoli che attraversano l’interno del tuo anca: l’adductor brevis, l’adductor longus, l’adductor magnus e il gracilis. Ognuno di questi muscoli si attacca al tuo bacino e all’interno del femore, o ossa della coscia, sul fondo, tranne il gracilis, che si attacca all’interno dell’osso di tibia, appena sotto il ginocchio, anziché all’interno della coscia. Questi muscoli collaborano per riportare le gambe durante la fase di ritorno dell’esercizio della presa di salto.

La parte centrale del deltoide e dei muscoli del supraspinatus lavorano insieme per abduct your joint, spostando il braccio lateralmente dal corpo. L’ex muscolo si attacca alla parte superiore dell’acromione, appena sopra il tuo spallamento, su una estremità e verso la parte superiore esterna dell’osso dell’omero del braccio superiore dall’altro. Il secondo muscolo segue un percorso simile. Questi muscoli si contraggono per arare le braccia dai fianchi sopra la testa durante la fase iniziale dell’esercizio della presa di salto nello stesso momento in cui si sta diffondendo le gambe.

Gli adduttori alle spalle entrano in gioco mentre abbassate le braccia ai fianchi. Una varietà di muscoli in tutto il torace, la schiena e le braccia agiscono come adduttori di spalle, tra cui il latissimus dorsi e le grandi tenebre nella schiena, entrambe le teste del pettorale maggiore nel torace, i tricipiti nelle braccia superiori e il coracobrachialis nelle spalle .

Come per la maggior parte delle attività atletiche, i muscoli del cuore aiutano a stabilizzare i movimenti durante l’esercizio di salto e aiutano a mantenere l’equilibrio. I muscoli centrali che ti aiutano durante i salti di salto includono il tuo abs – il retto e il trasversus addominale, e gli obliqui – i flessori dell’anca come i muscoli principali e muscoli inferiori, come la parte inferiore dell’erpena erettore.

vitelli

Abductor di anca

Adductors dell’anca

Abductors della spalla

Adductor della spalla

Nucleo