Cosa mangiare sulla dieta cascata

Se hai difficoltà a perdere peso, un autore afferma che potrebbe essere a causa dell’acqua in eccesso piuttosto che il grasso in eccesso. Nel suo libro del 1999 “The Waterfall Diet”, nutrizionista naturopatica Linda Lazarides descrive un piano di alimentazione che dice ridurrà la quantità di liquido che conserva e ti aiuta a perdere fino a 14 chili in una settimana. Poiché la dieta a cascata contiene linee guida altamente restrittive per ciò che è possibile e non può mangiare e promette una perdita di peso drammatica in breve tempo, si qualifica come una dieta fad, secondo l’Accademia di nutrizione e dietetica. Inoltre, alcuni esperti dicono che la dieta è basata su scienza difettosa. Parlare con il medico prima di tentare qualsiasi dieta, soprattutto se si hanno considerazioni di salute speciali.

Fasi 1 Cibi

Lazarides sostiene che la causa principale della ritenzione idrica e del peso in eccesso è un’allergia a certi cibi. La dieta legale Dee Sandquist, ex portavoce dell’Accademia di nutrizione e dietetica, afferma che la ricerca medica non supporta l’idea che un’allergia alimentare da solo causa un aumento di peso. Durante la fase iniziale della dieta a cascata di Lazarides, i seguaci vengono istruiti per mangiare solo per due mesi solo verdure, frutta, riso bruno, fagioli, noci, semi, pesce, pollo e prodotti di soia come tofu per eliminare i potenziali allergeni. Tutti i grani a base di grano, i prodotti di farina come il pane o la pasta, gli articoli caseari, la carne rossa, lo zucchero, il caffè, l’alcool, le uova e gli alimenti trasformati vanno completamente evitati.

Fasi 2 Cibi

Durante la seconda fase del programma di Lazarides, i dietisti della cascata aggiungono ogni settimana una categoria di cibo in precedenza proibita nei loro pasti, guardando per aumento di peso o sintomi come stanchezza insolita, mal di testa o congestione. Questi sintomi dovrebbero indicare che siete allergici o hanno un’intolleranza di quel cibo particolare. Sandquist dice che mentre una vera sensibilità alimentare può causare questi sintomi, potrebbe non avere alcuna connessione a tutti aumento di peso. La fase 2 è di quattro settimane. Durante la settimana 1 vengono aggiunti cracker di grano, farina di grano o pasta di grano senza uova, mentre i prodotti lattiero-caseari come formaggio, yogurt e latte di vacca sono inclusi nella settimana 2. La settimana 3 consente le uova e il lievito può essere aggiunto nella settimana 4.

Fasi 3 Cibi

La fase finale del piano di cascata è progettata per formare le abitudini alimentari che seguirete in futuro. Lazarides consiglia che il 90 per cento della vostra dieta durante la fase 3 dovrebbe essere costituito solo dai cibi che sono stati ammessi durante la fase 1. Il restante 10 per cento di quello che si mangia può includere cibi reintrodotti durante la fase 2 o che non sono stati ammessi durante i primi due Fasi della dieta finché non scatenano sintomi o portano a un aumento di peso. Sandquist avverte che se i cibi eliminati dalla vostra dieta vengono sostituiti da scelte di calorie più elevate, ad esempio i prodotti ad alto tenore di grassi senza glutine, puoi continuare a lottare con la perdita di peso.

Expert Insight

Se si adegua rigorosamente alla dieta della cascata e mangia solo gli alimenti raccomandati durante la fase 1, è probabile che tu perderai il peso. Può anche essere più probabile che diventi carente nelle sostanze nutritive essenziali come il ferro e il calcio, comunque. La limitazione dei cereali può aumentare il rischio di carenza di zinco nei vegani e nei vegetariani rigorosi. FamilyDoctor.org consiglia di scegliere una dieta equilibrata a basso contenuto calorico, a bassa percentuale di grassi e nutrienti, che comprende un’ampia varietà di cibi. Chieda al proprio medico di consigli prima di iniziare la dieta della cascata.