Le migliori alette per immersioni libere

Se hai mai trattenuto il tuo respiro mentre si nuota, hai tecnicamente liberato. La libertà di liberazione ti libera dai vincoli di un serbatoio di ossigeno e di altre attrezzature pesanti, permettendo di esplorare le viste subacquee dell’oceano armate solamente con un grande goccio d’aria, una maschera e un boccaglio, un paio di pinne e una tuta opzionale. Quando si acquista per le pinne di liberazione, tenere conto della forza della gamba, della misura e di altri criteri per assicurarsi di ottenere il miglior set di pinne per i tuoi scopi.

È possibile separare le pinne di liberazione in tre categorie in base a ciò che sono fatti: fibra di carbonio, vetroresina e polimero – talvolta noto come plastica. Le pinne in fibra di carbonio pesano il minimo e offrono le migliori prestazioni di immersione. Tuttavia, sono anche i più costosi e più inclini a danneggiare se li scatti contro rocce subacquee o barriere coralline. Le pinne in fibra di vetro sono leggermente più economiche e più durevoli delle pinne in fibra di carbonio, ma offrono livelli simili di prestazioni. Le pale del polimero offrono le prestazioni più basse delle tre categorie, ma sono anche il più economico e il più resistente. La tua scommessa migliore dipende dal tuo budget e da quanto stai attento al nuoto.

La rigidità si riferisce a quanto flessibili si sentono le vostre lame di pelo di liberazione. In generale, le pinne più rigide sono più difficili da calciare, ma ti spingeranno più velocemente e più in là. Le pinne più flessibili e morbide sono più facili da usare ma non ti spingono fino all’acqua. Tutto scende alla forza della gamba. Se sei un atleta con le gambe forti, prendi le pinne con una rigida durezza. La rigidità media è la cosa migliore per le persone con forza muscolare media. Infine, le pinne morbide sono ideali per le persone con piccole cornici o con forza di gamba scarsa.

La parte della pinna che tiene il tallone e il piede è conosciuta come la tasca. Mentre le pinne tradizionali hanno una tasca aperta, il che significa che il tuo tallone esce dalle pinne, le alette liberatrici hanno una tasca chiusa sul piede per aumentare le prestazioni. Per i migliori risultati, trovare un paio di alette di liberazione che hanno una tasca intercambiabile del piede. Ciò significa che la tasca si stacca dalle lame finali effettive. Con questa configurazione puoi cambiare le tue lame – regolando così la rigidità e altri aspetti che influenzano le prestazioni – quando cambiano le forze di nuoto o le preferenze di immersione.

Se avete intenzione di liberarsi solo in acqua calda, provate le pinne con i piedi nudi. Le migliori alette devono sentirsi strette e strette e non scendere dai piedi quando si calcia un piede in aria. Se state progettando di nuotare in acqua fredda, provate le pinne con calze – i calzini da 3 a 5 millimetri sono scelte comuni – o stivaletti. Le tue alette non si adattano bene se li provate in piedi nudi, ma finiscono per immergersi con loro mentre si indossano calzini o stivaletti.

Controllare gli Ingredienti

Nuotare con rigidità

Scegli una tasca

Siate adattati