Glutine di frumento e bruciore di stomaco

Se si verifica bruciore di stomaco come conseguenza di mangiare glutine, può essere un’indicazione dell’intolleranza al glutine. Il glutine è una proteina che si trova non solo nel frumento ma anche nella segale, nell’orzo e nei cibi fatti da questi particolari cereali. Contattare il medico e lavorare con lui per escludere altre cause potenziali. Non c’è cura per l’intolleranza al glutine in questo momento. Le persone con sensibilità al glutine devono seguire una dieta senza glutine a tempo indeterminato per prevenire i sintomi correlati. Ma si può ancora mangiare una dieta sana e equilibrata senza glutine.

Sintomi di intolleranza al glutine

La malattia celiaca è una forma di intolleranza al glutine che comporta una reazione immunitaria anormale in risposta al glutine. Nel tempo, la condizione può portare a danni intestinali. Spesso è difficile diagnosticare perché i sintomi variano ampiamente tra gli individui. Alcune persone sperimentano sintomi quali costipazione, gonfiore e gas. Altri sintomi includono stomaco fastidioso, stanchezza, ulcere della bocca e bruciore di stomaco – noto anche come reflusso acido. Il bruciore di stomaco si verifica quando i succhi digestivi scorrono all’indietro fino all’esofago, con conseguente sensazione di bruciore nel torace.

La dieta senza glutine risolve il bruciore di stomaco

Se il glutine ti dà bruciore di stomaco, chiedi al tuo medico di provarti per la malattia celiaca. I ricercatori hanno esaminato la prevalenza del reflusso acido nelle persone con malattia celiaca non diagnosticata e hanno pubblicato i risultati nel numero di marzo 2011 della rivista “Clinical Gastroenterology and Hepatology”. Hanno trovato che i sintomi da reflusso acido moderato a grave sono significativamente più prevalenti in persone con malattia celiaca non diagnosticata. La buona notizia è che i sintomi di reflusso acido si sono risolti dopo che i pazienti sono stati messi su una dieta senza glutine, secondo lo studio.

A seguito di una dieta senza glutine

Dovresti seguire una dieta senza glutine se hai intolleranza al glutine. Poiché il glutine è trovato in un’ampia varietà di cibi, una dieta priva di glutine richiede un po ‘di abitudini. Dovresti imparare a leggere le etichette degli alimenti e identificare gli alimenti che contengono glutine. Pane, prodotti da forno, cereali da colazione, pasta, pancake, waffle, cracker, couscous, cibi fritti e tortillas di farina sono solo alcuni esempi di alimenti che contengono glutine. Inoltre, ingredienti come lievito di birra, seitano, bulgur, proteine ​​di frumento idrolizzato e alcuni aromi naturali contengono glutine.

Dieta di eliminazione

Non tutti con intolleranza al glutine hanno malattia celiaca. Alcune persone hanno sensibilità al glutine non correlate al celiaco. Se si prova negativamente per la malattia celiaca ma continua a provare bruciore di stomaco dopo aver mangiato il glutine, prova a eliminare il glutine per circa 12 settimane per vedere se i tuoi sintomi si risolvono. Lo studio pubblicato in “Gastroenterologia Clinica e Epatologia” ha rilevato che 12 settimane in una dieta senza glutine completamente risolto i sintomi di reflusso acido nei pazienti.