Perché ci crediamo pane e dolci

Immagina un piatto di pane caldo crusty o biscotti appena sfornati. Hai ancora fame? La disponibilità di pane e dolci saporiti nella cultura di oggi può rendere occasionali le voglie un dato. Spesso, tuttavia, i fattori dietetici e di stile di vita sono alla base di tali cravings, facendo probabilità frequente e eccessiva indulgenza. Saperne di più su questi fattori può condurvi a prendere decisioni più sane, facendo costante voglie una cosa del passato. Per curiose intense e durature, rivolgersi al medico o al dietista.

Skimping sulle calorie

Poiché il cervello e il corpo necessitano di quantità sufficienti di calorie per una corretta funzione, l’immersione troppo bassa può stimolare la voglia di pane e dolci. Per evitare questi bisogni, Martha McKittrick, un dietista registrato presso l’Università Statale di Montana, raccomanda di evitare diete a basso contenuto calorico e di consumare snack e pasti equilibrati a intervalli regolari. Mentre i bisogni individuali di calorie variano, mangiare meno di 1.200 calorie regolarmente farà scalpore di desiderio di carb per molti, scrive. Tieni presente che l’esercizio fisico, le dimensioni più grandi del corpo e la massa muscolare aumentano le esigenze caloriche.

Scivolamento su carboidrati

Anche se si mangia un sacco di calorie, è probabile che desideri dolci e panini zuccherati se non hai consumato abbastanza carboidrati. Oltre ad essere il carburante primario del cervello e del corpo, i carboidrati permettono al cervello di produrre la serotonina, un appetito naturale che favorisce gli stati d’animo positivi. Poiché i pani e i dolci sono particolarmente alti in carboidrati ad azione rapida o semplice, un bagel o un biscotto può appellarsi più di un riso bruno una volta che le voglie hanno colpito. Una dieta sana è costituita da 45 a 65 per cento di carboidrati, o un punto medio di 275 grammi al giorno all’interno di una dieta 2000 calorie.

Utilizzando gli addolcitori artificiali

Se sei soggetto a desideri dolci, i dessert e le bevande dietetici prive di zucchero potrebbero sembrare alternative più sane – ma occasionali porzioni modeste della cosa reale possono rivelarsi più saggio. Gli addolcitori artificiali aggiungono dolcezza, ma pochi, se del caso, calorie ad una varietà di cibi e bevande. Tuttavia, hanno un sapore molto più dolce dello zucchero e questa dolcezza incoraggia le voglie e la dipendenza dello zucchero, secondo un rapporto pubblicato nel giugno 2010 di Yale Journal of Biological Medicine. Questi dolcificanti possono anche incoraggiare l’eccesso di peso e aumentare il peso.

Gestire le voglie

Oltre a mangiare abbastanza carboidrati e calorie e limitare o evitare gli artificiali artificiali, si può fare molto per gestire la voglia di pane e dolci. McKittrick consiglia di mangiare snack anche quando non hai fame, promuove il controllo dello zucchero nel sangue e previene cravings. Non lasciate mai saltare i pasti, rimanendo ben idratati e tenendo un giornale alimentare per acquisire consapevolezza dei vostri trigger dietetici può anche aiutare. Quando possibile, soddisfare desideri con alimenti nutrienti interi, come grani interi, frutta e verdura. Mangendo molta fibra, è probabile che il tuo appetito sia controllato. Infine, tenere presente che i trattamenti occasionali si adattano bene ad una dieta sana, mentre la privazione, d’altra parte, può lavorare contro di voi.