Qual è la carenza di vitamina che causa la cheilosi?

Se si presentano delle crepe all’esterno delle tue labbra, è probabile che si verifichi l’eiaosi, una condizione comunemente causata da una carenza di riboflavina o vitamina B-2. Una dieta equilibrata può generalmente fornire abbastanza riboflavina per prevenire l’cheliosi. Un nutrizionista può aiutarti a sviluppare un piano nutrizionale adeguato e il medico può valutare altre possibili cause dell’elioosi, come la carenza di vitamina B-6.

È necessario riboflavina o vitamina B-2 per il metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine ​​dalla vostra dieta in energia per il tuo corpo, secondo il centro di informazione micronutriente di Linus Pauling Institute. Riboflavina supporta anche l’attività antiossidante. Una carenza di riboflavina si verifica di solito quando si hanno altre carenze nutrizionali, come la mancanza di altre vitamine B, e può portare all’elioosi o alle labbra fessurate, come a una mal di gola, alla lingua infiammata e allo sviluppo anomalo di globuli rossi. La carenza di riboflavina è un fattore di rischio per la preeclampsia o l’alta pressione sanguigna durante la gravidanza.

L’indennità dietetica raccomandata per la riboflavina è di 1,3 mg per gli uomini adulti, 1,1 mg per le donne adulte e 1,4 a 1,6 mg per le donne incinte o infermieristiche, secondo l’Istituto di medicina. Alcoolici sono spesso a rischio di carenza a causa di una dieta sbilanciata e di ridotto assorbimento della riboflavina dal cibo, secondo l’Istituto Linus Pauling. Gli individui con ipotiroidismo e individui estremamente fisicamente attivi, come gli atleti, possono avere esigenze più elevate.

Il cereale fortificato è una delle principali fonti di riboflavina, con una dose di circa 0,6 – 2,3 mg. Le fonti naturali comprendono latte, carne, pollame, pesce, uova e formaggio, nonché alcune verdure e cereali integrali. Perché i loro prodotti a grano siano considerati fortificati, i produttori devono aggiungere la riboflavina, insieme alla tiamina, alla niacina, al ferro e all’alcool folico, dopo la lavorazione, secondo le Linee Guida Dietetiche del Dipartimento di Salute e Servizi Umani degli Stati Uniti.

L’Istituto di Medicina non ha stabilito un livello superiore di assunzione per la riboflavina perché non esistono casi di tossicità noti dalla riboflavina. Se hai troppo, probabilmente avrai una flavinuria o un colore giallo brillante nelle urine, secondo l’istituto Linus Pauling. Un integratore di riboflavina, spesso come parte di un integratore multivitaminico, può aiutarti a soddisfare le vostre esigenze se non state ottenendo abbastanza dalla vostra dieta e avete la cheliosi. Consultare il medico prima di prendere un supplemento di riboflavina o qualsiasi altro integratore alimentare.

Funzioni e carenze

Requisiti e fattori di rischio

Fonti di cibo

Altre informazioni