Quali cibi posso mangiare su una dieta a basso contenuto di fibre?

La fibra è la parte indigestiva di alimenti quali verdure, frutta e grano. Potrebbe essere necessario seguire una dieta a basso contenuto di fibre se si hanno delle condizioni mediche particolari, come la diarrea, i crampi addominali, l’infiammazione intestinale o la malattia intestinale infiammatoria o quando si sta recuperando dalla chirurgia intestinale. Una dieta a basso contenuto di fibre limita la quantità di cibo non digerito che viaggia attraverso i vostri intestini, rende le feci più piccole e riduce l’irritazione dell’intestino. Una dieta a basso contenuto di fibre attentamente pianificata fornisce la maggior parte delle sostanze nutritive necessarie per una buona salute, afferma l’Ohio State University Medical Center.

Verdure fresche o conservate a base di cotone sono appropriate su una dieta a fibra inferiore a condizione che non contengano pelli, steli o semi. Scegli tra verdure come patate dolci o bianche, carote, peperoni e fagioli. Sono ammessi anche verdure pure e succhi di verdura. Evitare di mangiare verdure crude, mais, piselli, broccoli, verdure, cavoli, cavolfiori, cavolini e cipolle di Bruxelles, dice la American Cancer Society.

È possibile mangiare la maggior parte dei frutti in scatola o cotti su una dieta a bassa fibra purché non contengano sementi, pelli o membrane. Sono ammessi anche frutta grezzo senza pelle senza membrane o semi e succhi di frutta senza pasta. Evitare frutta secca, arance e pompelmo. Non avere più di uno o due bicchieri da 1/2 tazze di frutta e verdura quotidianamente, seguendo una dieta a basso contenuto di fibre, consiglia la Clinica Mayo.

Riso bianco e pasta bianca, insieme a pane, frittelle, cracker e cialde realizzate con farina bianca raffinata, possono essere incluse in una dieta a bassa fibra. Assicurarsi che i cibi di grano contengano meno di 2 g di fibra alimentare per servire. Scegliere tra i cereali cotti, come la crema di riso e la farina d’avena tesa, e selezionare i cereali asciutti come il riso soffiato e le farine di granturco. Evitare gli alimenti realizzati con cereali integrali, crusca, riso bruno e riso selvatico, afferma l’Ohio State University Medical Center.

I tagli di carne come carni bovine, carne di maiale e agnello sono accettabili su una dieta a basso contenuto di fibre, insieme a carni macinate, pollame e pesce. Evitare le carni trasformate, la carne affumicata o affumicata, salsicce, crostacei, carne fritta, pesce fritto, carne dura e carne con gristle, consiglia l’Ohio State University Medical Center.

Le uova possono essere mangiate in una dieta a bassa fibra finché non vengono fritte. Le opzioni da latte includono latte a basso tenore di grassi o senza grassi, crema di formaggio, ricotta, formaggio americano lievemente, yogurt e gelati. L’Ohio State University Medical Center raccomanda di evitare lo yogurt o il gelato che contiene frutti di bosco, frutta secca o noci.

Una dieta bassa in fibra produce la formazione di sgabelli più piccoli e meno movimenti intestinali, che possono causare costipazione. Salvo diversamente consigliato, bere molta acqua per prevenire la stitichezza.

Verdure

Frutta

Pane, cereali e cereali

Carne, pollame e pesce

Uova e latticini

Prevenire la costipazione