Cosa posso mangiare dopo aver preso un lassativo?

Se hai meno di tre movimenti intestinali ogni settimana o hai piccoli movimenti difficili che sono difficili da passare, il medico può raccomandare un lassativo. A seconda del tipo di lassativo che si utilizza, potrebbe essere necessario modificare il piano di alimentazione giornaliero – almeno nel breve periodo. Consultare sempre un medico prima di assumere farmaci o di apportare cambiamenti dietetici.

Sostituire la caffeina

Sostituire le bevande contenenti caffeina con altri fluidi come acqua, tè a base di erbe o decaffeinati, succhi e zuppi perché la caffeina può aumentare il rischio di disidratazione, rendendo più difficile avere un movimento intestinale. Prestare particolare attenzione alla caffeina se prendi un lassativo stimolante, perché può avere un effetto additivo, aumentando il rischio di disagio gastrointestinale, diarrea e disidratazione. I lassativi stimolanti sono considerati il ​​tipo lassativo più duro, secondo l’American Academy of Family Physicians o AAFP. Lavorano causando l’affaticamento dell’intestino e spostando le feci. Consultare il proprio medico prima di utilizzare tè alle erbe, perché alcuni, come il tè di dente di leone, hanno un effetto diuretico e aumentano il rischio di disidratazione.

Misura in fibra

Tagliare gli alimenti che sono alti di zucchero o grassi come formaggio, alimenti trasformati e dolci, in quanto promuovono la costipazione. Invece, aggiungete più frutta, verdure e altri alimenti che hanno fibre, come la crusca contenente cereali, raccomanda AAFP. Aggiungere fibre alla vostra dieta gradualmente per ridurre il gonfiore e il gas – soprattutto se si utilizza bulk – che formano i lassativi come la crusca di avena, psyllium, policarbophil o methylcellulose, che possono causare effetti collaterali simili. Lavorare fino a mangiare almeno 38 grammi di fibra giornaliera se sei un uomo e 25 grammi di fibra giornaliera se sei una donna. Fare un minimo di 2 ½ tazze di verdure e 2 tazze di frutta parte della vostra dieta quotidiana, raccomanda AAFP. Ottenere la fibra sufficiente migliora la regolarità del vostro movimento intestinale.

Latte, integratori e farmaci

Puoi ancora bere il latte quando prendi i lassativi, ma potrebbe essere necessario guardare il tempo. Ad esempio, non bevi il latte appena prima di usare il bisacodilo lassativo stimolante, perché può far dissolvere troppo rapidamente le compresse bisacodil, aumentando il rischio di irritazione dello stomaco, secondo la American Cancer Society. Consultare un medico curante circa le interazioni alimentari con il lassativo specifico che stai assumendo. Inoltre, discutere con il medico il tempo necessario per l’assunzione di integratori a base di erbe e farmaci quando si utilizzano i lassativi. In generale, è necessario prendere integratori o farmaci due ore prima o due ore dopo il tuo lassativo.

Considerazioni sull’alcol

L’alcol bere può portare alla disidratazione ed è controindicato quando prende i lassativi. Ciò significa che è necessario attenersi a bevande non alcoliche e consultare un medico prima di combinare alcool con un lassativo. È necessario essere particolarmente preoccupati per la disidratazione e gli squilibri elettrolitici successivi, come i bassi livelli di potassio, quando prendono i lassativi salini e osmotici, anche se è una preoccupazione per tutti i tipi di lassativi. I lassativi saline attingono che sei il tuo colon per far passare più facilmente il tuo sgabello. Le osmotiche alterano il modo in cui fluido fluisce attraverso il tuo colon. Se si dispone di diabete, è necessario monitorare lo squilibrio elettrolitico durante l’assunzione di lassativi osmotici. Gli squilibri di elettroliti come il basso potassio possono causare costipazione, stanchezza e debolezza, e anche ritmi cardiaci anormali, paralisi e morte, secondo PubMed Health.